Home » Nelle pieghe del tempo

Nelle pieghe del tempo

Nelle pieghe del tempo
Nelle pieghe del tempo

Nelle pieghe del tempo è un film targato Disney del 2018, diretto da Ava DuVernay. Un fantasy che tratta ancora una volta argomenti attuali: integrazione, scontri dovuti al colore della pelle o alle diversità culturali. Ma soprattutto si affronta il tema del ruolo della donna.

Il film Nelle pieghe del tempo

Nelle pieghe del tempo, il cui titolo originale è “A Wrinkle in Time”, è basato sul romanzo omonimo di Madeleine L’Engle, del 1963. Più precisamente il film è l’adattamento cinematografico del primo volume della saga.

La saga, pubblicata nella sua interezza tra gli anni ’60 e gli anni ’80, fu inizialmente pensata per il piccolo schermo e non per il grande schermo. Nel 2003, infatti, iniziò la produzione della miniserie, sempre targata Disney, la quale ebbe però qualche problema e fu abbandonata in fase di montaggio. Alla fine fu ripresa per diventare un film della durata di poco più di due ore.

Nelle pieghe del tempo

Nelle pieghe del tempo

Inoltre, l’autrice della storia, Madeleine L’Engle, non era affatto entusiasta della miniserie. Ma purtroppo non potremmo mai sapere cosa pensa, invece, della versione cinematografica. Madeleine L’Engle, infatti, è scomparsa all’età di 89 anni nel 2007.

La trama di Nelle pieghe del tempo

Meg Murry, interpretata dall’attrice Storm Reid, è la protagonista del film. È una quattordicenne figlia di due fisici di fama mondiale. Meg, però, ha alcuni problemi di autostima che la portano ad avere forti problemi ad integrarsi con i suoi amici.

La famiglia Murry viene sconvolta dalla scomparsa del padre del Meg e dalla consequenziale depressione della madre.

Nelle pieghe del tempo

Oprah Winfrey in Nelle pieghe del tempo

Tuttavia, tre donne fanno la loro comparsa poco dopo la scomparsa del padre di Meg. Sono le signore Whatsit, Who e Which, le quali manderanno Meg, assieme al fratello e all’amico Calvin nello spazio, alla ricerca del padre scomparso.

Nel loro viaggio attraverseranno le pieghe del tempo e dello spazio, attraverso mondi inimmaginabili,

Tra magia, scienza e forza femminile

La storia ha una forte impronta fantasy. L’incredibile viaggio di Meg e dei suoi amici, attraverso mondi ai limiti dell’immaginazione, ricorda molto il viaggio di “Alice nel paese delle meraviglie”. Fu proprio dopo il grande successo del film di Tim Burton che la Disney iniziò a pensare di portare Nelle pieghe del tempo sul grande schermo.

In questo viaggio, tuttavia, la magia non è completamente insensata, accanto ai mondi fantastici, infatti, ci sono fondamenta scientifiche di fisica quantistica.

Infine, il film ha voluto fornire una fortissima impronta femminile. Le figure più importanti, infatti, sono tutte donne. A partire dalla protagonista, la quattordicenne Meg Murry, importante anche dal punto di vista etnico-culturale. Le tre signore Whatsit, Who e Which ricoprono anch’esse un ruolo molto importante nella storia. Il tutto esattamente come risultava dal libro di Madeleine L’Engle.

Inoltre, Ava DuVerney è diventata la prima donna di colore a dirigere un film ad alto budget. Per Nelle pieghe del tempo, infatti, sono stati investiti 100 milioni di dollari.

Have your say!

0 0

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

X