Home » Il gatto con gli stivali 2 – l’ultimo desiderio

Il gatto con gli stivali 2 – l’ultimo desiderio

Il gatto con gli stivali
Il gatto con gli stivali

Torna al cinema uno dei personaggi più amati da grandi e piccini: il gatto con gli stivali. Il nuovo titolo, al cinema dal 7 dicembre, è il sequel del film del 2011 e spin off della saga di Shrek.

La trama de Il gatto con gli stivali 2 – l’ultimo desiderio

L’intrepido, coraggioso e spavaldo micio che abbiamo conosciuto in Shrek e che abbiamo amato ne Il gatto con gli stivali, si trova ad un passo dalla morte, dopo aver finito quasi tutte le sue nove vite.

Il gatto con gli stivali

Il gatto con gli stivali

Con una sola vita a disposizione, infatti, il gatto pensa che l’unica cosa che gli rimane da fare è ritirarsi e ricordare con nostalgia le avventure vissute in passato.

Tuttavia, si riaccende la speranza quando sente parlare della Stella dei Desideri della Foresta Nera. È così che inizia una nuova avventura, un viaggio epico alla ricerca della stella dei desideri, con la quale ha intenzione di riappropriarsi delle vite perdute.

Debole, malconcio e con una sola vita a disposizione, l’unica cosa che può fare è chiedere aiuto alla sua ex partner: Kitty Zampe di Velluto. Ai due si unisce anche un terzo elemento, che partirà con loro alla ricerca della stella: Perro, un randagio, gioioso e alquanto loquace, ma abbastanza malconcio.

I tre saranno ostacolati da diversi personaggi, i quali stanno anche loro cercando di trovare la stella dei desideri della foresta nera per primi. Questi sono Riccioli d’Oro e la Famiglia Criminale dei Tre Orsi, Big Jack Horner e il Grande Lupo Cattivo, cacciatore di taglie.

Il tema della mortalità

Nelle fiabe e nei film d’animazione moderni il tema della mortalità sembra essere stato completamente abbandonato, a favore dell’illusione dell’immortalità. A differenza di ciò che accadeva nelle fiabe classiche, dove, invece, la morte era un tema molto presente.

Il gatto con gli stivali

Il gatto con gli stivali

Ne il gatto con gli stivali 2 la mortalità torna ad essere presente e “umanizza” molto il gatto, che si trova ad affrontare una delle verità più spaventose: tutti devono morire.

La mortalità è presente dal momento in cui il Grande Lupo Cattivo gli ricorda che ha finito le vite e che questa volta anche lui dovrà morire, come tutti. In questo contesto il Lupo Cattivo impersona la morte stessa, tanto che alcuni suggeriscono di affrontare l’argomento con i più piccoli, durante la visione del film.

Nonostante ciò, il personaggio è sempre quello spavaldo e divertente che conosciamo, e la pellicola rimane sullo stile dell’universo di Shrek, tra citazioni e gag, rendendo la visione divertente e piacevole.

Il gatto con gli stivali 2 – produzione

Il gatto con gli stivali 2 – l’ultimo desiderio è la seconda pellicola dedicata al personaggio de Il Gatto, apparso nel franchise di Shrek, del quale è, appunto, uno spin-off.

La pellicola arriva più di dieci anni dopo l’uscita del primo film. Il film è diretto da Joel Crawford e troviamo nuovamente Antonio Bandares a dare la voce al Gatto. D’altronde non sarebbe lo stesso senza di lui.

Ci sono moltissime citazioni e riferimenti all’interno del film. Tra questi troviamo, ovviamente, quelli a Zorro di Banderas, sul quale si basa tutto il personaggio de il Gatto. Ma anche riferimenti alla regia di Sergio Leone o agli spaghetti western di Ennio Morricone.

Il sequel de il gatto con gli stivali è una scelta coraggiosa, azzardata, creativa e molto curata, che aggiunge molto al suo predecessore ma, alla fine, lo scopo principale e il più importante rimane quello di far ridere.


Have your say!

0 0

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

X