Home » Teen Spirit – A un passo dal sogno

Teen Spirit – A un passo dal sogno

teen spirit
Teen spirit

Teen Spirit – A un passo dal sogno è un film del 2018, scritto e diretto dall’attore e sceneggiatore Max Minghella al suo esordio da regista. Il Toronto Film Festival ha proiettato il film in anteprima.

La trama di Teen Spirit – A un passo dal sogno

Violet Valenki, 16 anni, interpretata da Elle Fanning, vive soltanto con la madre, di origini polacche, nell’isola di Wight. Le due non se la passano bene e accumulano debiti. La madre di Violet è ferma, perennemente in attesa, nella fiduciosa speranza che torni il marito. Mentre Violet ama cantare e sogna la fuga da quella vita monotona, circondata per altro da compagne di scuola antipatiche. La ragazza lavora nella fattoria di famiglia e possiede un cavallo con cui condivide il tempo libero passeggiando tra i prati. Di notte fa la barista in un piccolo pub della provincia.

teen spirit

Violet (Elle Fanning) durante la selezione del talent show Teen Spirit

La grande occasione per far svoltare la vita della giovane ragazza è il talent show chiamato Teen Spirit. Molti sono gli aspiranti cantanti, ma solo uno può vincere. Così Violet parteciperà alla competizione grazie anche all’aiuto dall’improbabile mentore Vlad ex cantante d’opera, interpretato da Zlatko Buric.

Considerazioni

Una trama già vista, niente di particolarmente innovativo, ma Teen Spirit affascina per il suo lato emozionale. Una storia che cerca di vedere il lato positivo di questo mondo ormai improntato sul successo sfuggente, con divi non più immortali, fomentato proprio da programmi di massa come i talent show. Un negativo, o se vogliamo positivo, della trama del film Vox Lux. La nerissima messa in scena che ricorda la storia di Violet, se non altro per il connubio passato difficile – ascesa di una stella.

Il film non sembra porsi come un dramma psicologico e infatti poco ci racconta dei personaggi. Cerca invece di rappresentare il successo di questa giovane ragazza guidando lo spettatore dolcemente e lasciandolo rilassare nella trama semplice, ma efficace. La crescita personale di Violet si compirà, in modo molto interessante, anche attraverso il superamento delle varie prove del talent show,dando una linearità alla trama rassicurante. C’è inoltre un interessante sguardo su piccoli scorci di vita, come quando la ragazza, nella privacy di camera sua, si lascia andare a danze sfrenate, sentendosi finalmente libera.

Teen Spirit

Il punto di forza di questo film sono i colori dallo stile pop

Il film convince anche per questo oltre ad avere toni, ritmo e colori tipici del talent show stile X-Factor. Max Minghella quindi supera, seppur non proprio a pieni voti, la prova da regista, ma lui d’altronde è figlio d’arte, suo padre infatti è il regista de Il Paziente Inglese. Minghella si è fatto conoscere sopratutto con la serie The Handmaid’s Tale facendo innamorare il pubblico vestendo i panni dell’autista Nick Blaine. Aveva già lavorato come sceneggiatore per il film The 9th Life of Louis Drax – diretto da Alexandre Aja e uscito nel 2016.

Brava anche Elle Fanning che riesce a rendere bene la timida ragazza, introversa e riservata che si accende quando invece è nel suo elemento naturale che è il canto.  Buona prova anche per la colonna sonora che accompagna il film quasi fino alla fine, in cui ha qualche battuta d’arresto, con canzoni pop accompagnate da un sottofondo più soul. Elle interpreta tra l’altro tutte le canzoni della colonna sonora personalmente.

Dopo aver visto il film verrebbe quasi da pensare che il linguaggio tipico del talent show sia più interessante raccontato sul grande schermo che non vissuto su quello televisivo. Un po’ l’effetto che dava il film The Truman Show. Il quale invece portava sul grande schermo la passione i reality show in stile Grande Fratello.

Have your say!

0 0

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

X