Home » L’immortale

L’immortale

L'immortale
L'immortale

Il 5 Dicembre del 2019 esce nei cinema L’immortale, un film thriller, drammatico, diretto da Marco D’Amore. Il film racconta la storia di Ciro di Marzio, personaggio di Gomorra e si colloca a metà tra la quarta e la quinta stagione della serie.

È la prima volta nella storia del cinema italiano che un personaggio di una serie tv dà vita a una pellicola cinematografica, la quale è anche uno spin off e un origin story.

La trama de L’immortale

Il film ripercorre la vita di Ciro di Marzio, personaggio della serie tv Gomorra, raccontando la sua educazione criminale. Ciro è un uomo violento ma al contempo tenero e compassionale, congiunzione tra il bene e il male.

L'immortale

L’immortale

Anche se cronologicamente il film è collocato a metà tra la quarta e la quinta stagione della serie, esso inizia sul finire della terza stagione. È proprio quello, infatti, il momento in cui Ciro viene ucciso con un colpo di pistola da Genny e buttato in mare. Mentre il corpo va sempre più in profondità nel Golfo di Napoli i ricordi della vita di Ciro iniziano a riprendere vita, ripercorrendo tutta la sua storia criminale.

Torniamo così indietro fino al 1980, nel momento in cui a Napoli la terra tremava. Nel caos generale un palazzo crolla su stesso e, subito dopo, da sotto le macerie, arrivano attutite le urla di un bambino.

Passano altri dieci anni e quel bambino, sopravvissuto miracolosamente, è ancora vivo, ma senza una famiglia sopravvive come può tra le vie della città.

Inizia così la sua educazione… criminale, un percorso tortuoso e torbido che lo ha portato a diventare il personaggio conosciuto dalla serie tv: Ciro l’immortale.

Dalla tv al cinema

Il personaggio di Ciro di Marzio arriva al cinema, è la prima volta per un personaggio di una serie tv italiano. Ad interpretarlo è Marco D’Amore, che, tra l’altro, debutta anche come regista al cinema, dopo aver ricoperto lo stesso ruolo sempre con la stessa storia, ma per la televisione, con due episodi della quarta stagione.

L'immortale

L’immortale

Nella serie tv lo abbiamo visto discendere lentamente nell’inferno, partendo come braccio destro del boss per finire con il tradire la famiglia e con perdere tutto ciò che aveva. Nella serie tv Ciro incarna il male, ma nel film vedremo come tutto è iniziato, il suo percorso angosciante che lo ha condotto a diventare ciò che era.

In molti volevano, quindi, conoscere la sua storia, e il grande pubblico è stato, così, accontentato. Gomorra, tra l’altro, è la serie tv italiana di maggior successo nel mondo.

Ma la critica si domanda se era il caso di “riportare in vita” Ciro. Per molti L’immortale è nato dall’ossessione di Marco D’Amore per il personaggio. Nonostante questi dubbi e perplessità c’è chi sostiene che D’Amore ha vinto la sua sfida e che il film, tutto sommato, è servito davvero a riempire quel vuoto nella narrazione.

Dopo che Ciro è sprofondato negli abissi del Golfo di Napoli non è più riapparso. Ma in molti si chiedono è davvero morto? Dopo aver ricevuto un colpo di pistola ed essere stato gettato in mare potrebbe essere ancora vivo?

L’immortale è il soprannome che lo accompagna sin dalla più tenera età, sin da quando sopravvisse miracolosamente al terremoto dell’Irpinia. Ma è davvero tutto qui o c’è dell’altro?

Have your say!

0 0

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

X