Home » Il Primo Natale il nuovo film di Ficarra e Picone

Il Primo Natale il nuovo film di Ficarra e Picone

Il primo Natale
Il primo Natale

Il Primo Natale è il settimo film del duo comico lanciato da Zelig Ficarra e Picone. Nelle sale dal 12 dicembre ha come interpreti principali Salvatore Ficarra nei panni di Salvo il ladro super tecnologico, Valentino Picone nelle vesti di Don Valentino appassionato di presepi e Massimo Popolizio nei panni di Re Erode.

La trama de Il Primo Natale

Salvo e Valentino vestono in questo film di Natale i panni di un ladro e di un sacerdote. Salvo infatti è un ladro di sacre reliquie, non è credente, e lo fa solo a scopo di arricchirsi. Valentino invece è un prete di un paesino siciliano, particolarmente affascinato dal simbolo del presepe e da come la sua rappresentazione incanti sempre i fedeli abitanti del paese. Decide così di realizzare per quel Natale un presepe vivente proprio nella sua parrocchia, al posto di Gesù Bambino però verrà utilizzata una statua.  E così che Salvo, spinto dal tanto clamore di quell’evento pubblicizzato tra i paesani, decide di rubare proprio la statua del Bambin Gesù.

Il primo Natale

Ficarra e Picone nei panni del ladro tecnologico Salvo e del prete Don Valentino

Dopo un iniziale scontro i due personaggi si ritroveranno catapultati incredibilmente indietro nel tempo e nello spazio. Arriveranno in Palestina oltre duemila anni fa, proprio all’epoca del primo Natale. Superato il primo impatto, si metteranno alla ricerca di Giuseppe e Maria per assicurarsi che la nascita di Gesù non abbia intoppi e vada secondo la tradizione.  Ma Re Erode, intimorito da ogni possibile causa di caduta del suo regno, si mette sulle tracce dei due, inseguendoli. Questa straordinaria avventura si trasforma in una vera e propria missione di salvataggio del futuro nascituro, allo stesso tempo però Salvo e Valentino entreranno più in contatto con loro stessi. Riusciranno i nostri improvvisati eroi a salvare il Natale?

I film di Ficarra e Picone

Il duo comico nasce nel 1998, la loro carriera inizia su Rai 3 nel programma GNU, passano poi all’Ottavo nano e nell’anno 2001 che hanno la loro consacrazione su Zelig. Così approdato subito al  cinema con Nati Stanchi nel 2002, che portava la firma del regista Dominick Tambasco. Con i film successivi: Il 7 e l’8 (2007) e La Matassa (2009) sono invece passati anche alla regia affiancando Giambattista Avellino. Ma è con il film Anche se è Amore non si Vede (2011) che prendono definitivamente il comando della regia. Segue poi la pellicola Andiamo a Quel Paese (2014) e il successo incredibile de L’ora Legale del 2017.

Il primo Natale

Il malvagio Re Erode interpretato da Massimo Popolizio

La sceneggiatura de Il Primo Natale è stata scritta insieme a Nicola Guaglianone e Fabrizio Testini, e ricorda un po’ le rocambolesche avventure di Non ci resta che piangere.

Don Valentino: Ma dove siamo?
Schiavo: In Giudea
Salvo: In Giudea? Ma quant’è grande sto presepe che hai fatto?

Don Valentino: 33! Gli anni di Cristo!
Tutti: Chi?

Il primo Natale non è solo un film comico come si potrebbe pensare, Ficarra e Picone cercano di fare una riflessione sul mondo contemporaneo, e il finale è legato a strettamente al significato intrinseco dell’intero film.

Il primo Natale

Una scena del film ambientata durante il periodo della nascita di Gesù in Palestina

Molte le gag disseminate nelle pellicola contengono citazioni che viaggiano anche loro da un periodo storico ad un altro. La trama avanza veloce, forse un po’ troppo nella seconda parte, tra inseguimenti e scambi di persona. Il film non è solo satira quindi ma ha un sotto testo complesso e articolato e per questo motivo è meno d’impatto rispetto ai loro precedenti come ne L’ora legale, ma lascia comunque il segno.

Have your say!

0 0

Lost Password

Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.

X